CEIS Formazione - Centro Studi D. J. Ottenberg

Progetto di intervento rivolto a squadre sportive.

Il progetto, rivolto a squadre sportive, genitori degli atleti e allenatori, si propone di:

  • trasformare la paura di fallire nella capacità di cogliere le gioie delle attività in cui si è coinvolti, incrementando la tolleranza all'ansia generata da ogni sfida;
  • valorizzare l'importanza degli apprendimenti contenuti sia nelle vittorie che nelle sconfitte, sviluppando la capacità di elaborare le frustrazioni;
  • creare nelle squadra relazioni in cui non ci sia il timore del giudizio ma vengano valorizzate le caratteristiche sia sportive che caratteriali di ogni persona nel rispetto reciproco;
  • promuovere un clima in cui ognuno si senta motivato e responsabile ma non venga sopraffatto dal senso di responsabilità.

Durante la realizzazione del progetto, l’operatore sarà particolarmente attento ai seguenti elementi impliciti agli obiettivi:

  • partecipazione e ascolto attivo degli atleti durante tutta la durata del percorso;
  • favorire la comunicazione radiale e non solo frontale;
  • monitorare il clima e le dinamiche relazionali.

 

Struttura e cronoprogramma del percorso:

  • incontro di presentazione del progetto, in cui verrà somministrato un pretest per sondare la percezione del clima e le aspettative di atleti ed allenatori, a cui parteciperanno solo gli atleti;
  • incontro con gli allenatori in cui verrà fornita una restituzione di quanto emerso nell'analisi iniziale e verranno condivisi gli obiettivi del percorso;
  • a distanza di quindici giorni dalla presentazione verranno realizzati gli incontri di processo a cadenza settimanale;
  • nello stesso periodo in cui verrà realizzato l'ultimo incontro coi tre gruppi squadra si terrà un incontro coi genitori delle atlete per individuare strategie che in famiglia aiutino a consolidare gli obbiettivi perseguiti nel percorso realizzato;
  • gli incontri di follow-up si svolgeranno nei mesi successivi.

I tempi di realizzazione saranno fissati in accordo con gli allenatori.

 

Obiettivi:

  1. Uscire dal loop negativo di pensieri generato dalla focalizzazione sull'errore, abbassando così la soglia dell'ansia.
    Risultati attesi: riuscire a giocare divertendosi spostando il focus dell'attenzione dal timore di sbagliare alla gioia data da ogni singolo punto guadagnato.
  2. Mettere in discussione i propri standard elevati.
    Risultati attesi: che ognuno degli atleti riesca a migliorare la propria capacità di gestione dell'ansia cogliendo la gioia data dai piccoli successi che contribuiscono a creare memorie positive. Vivere le sfide punto su punto, partita su partita senza concentrarsi troppo sulla necessità del grande trionfo finale.
  3. Educare al senso di responsabilità e riflettere sullo sport come veicolo di sano impegno, attenuando il senso di colpa per gli errori commessi.
    Risultati attesi: imparare a riflettere sulla percezione della responsabilità individuale e di squadra in modo che l'impegno sia vissuto in modo positivo come stimolo per dare il meglio di sé.
  4. Creare relazioni accoglienti e che valorizzino le differenze reciproche senza il timore del giudizio altrui.
    Risultati attesi: Che la squadra stabilisca delle norme condivise per regolare le dinamiche relazionali positive.
  5. Contribuire alla gestione del clima positivo nella squadra.
    Risultati attesi: che gli atleti riescano ad autoregolare le proprie emozioni, che ognuno sappia condividere e comunicare con i compagni le proprie caratteristiche positive.

 

Modalità di svolgimento:

Ogni squadra vengono proposti 6 incontri di 2 ore ciascuno, strutturati con una parte teorica, seguita dalle attivazioni individuali (anche con schede di lavoro) e/o lavoro di gruppo e la condivisione delle elaborazioni prodotte nel gruppo squadra con la presenza del relatore/ formatore, possibilità di confrontare punti di vista diversi e porre quesiti specifici.

L'operatore inviterà gli allenatori ad essere presenti solo in alcuni momenti di lavoro con la squadra quando si ipotizza che l’osservazione delle dinamiche dell'intervento favorisca la relazione tra allenatore e atlete ed offra una prospettiva differente sulle dinamiche di gruppo.

 

Riferimenti utili: Responsabile area Servizi per la scuola

 

CENTRO STUDI D. J. OTTENBERG
via Toniolo 125 - 41122 Modena - tel. +39 059 31 53 31 - fax. +39 059 31 53 53

Cooperativa Sociale CEIS Formazione ONLUS - Iscritta al Registro delle imprese di Modena - Al n. 03008410361 - R.E.A. 350076 Iscrizione all'Albo provinciale delle cooperative sociali A166799